fbpx
Come cambiare l'intestazione della bolletta

Come cambiare l’intestazione della bolletta

Richiedere il cambio di intestatario della bolletta luce e gas è un’operazione semplice e veloce. Leggi come fare.

Richiedere il cambio di intestatario della bolletta luce e gas è un’operazione semplice e veloce che si può effettuare in qualsiasi momento e per diverse ragioni rivolgendosi al proprio fornitore dell’energia elettrica e del gas.

Il cambio di intestazione consiste nella modifica dei dati anagrafici e quindi del nominativo della persona a cui sono associate le utenze della luce e del gas. Ciò significa che, cambiando intestatario, cambia anche il referente delle bollette. Se desideri rendere te stesso intestatario di un’utenza, sarai tu stesso il destinatario delle bollette.

Casi in cui chiedere il cambio di intestazione della bolletta

Si può cambiare l’intestazione della bolletta quando, per esempio, si fa un trasloco in una nuova casa e si desidera sostituire il precedente intestatario delle utenze con il proprio nominativo. Oppure, il cambio di intestatario di un’utenza luce e gas può essere richiesto in caso di decesso del precedente intestatario.

A seconda della motivazione per cui stai chiedendo il cambio di intestazione è necessario avviare una procedura specifica e in particolare:

  • la voltura, qualora si stia entrando in una nuova abitazione e il precedente proprietario, intestatario delle utenze, non abbia provveduto a fare una disdetta delle suddette utenze o a modificare i dati dell’intestazione. In questo caso, affinché la procedura vada a buon fine, è necessario che l’utenza sia ancora attiva quindi che effettivamente, entrando in casa, la luce e il gas siano ancora in funzione. In questo caso non è possibile cambiare né fornitore né tariffa;
  • il subentro, qualora le utenze siano state disattivate con l’apposizione dei sigilli sul contatore analogico o il blocco dei contatori digitali. In questo caso è necessario attivare una nuova utenza. Questa circostanza consente di cambiare anche il fornitore e la tariffa perché si da avvio a un nuovo contratto.

Risparmiami.it può aiutarti a trovare la tariffa luce e gas più conveniente tra tutte quelle attualmente presenti sul mercato.

Dati necessari per chiedere il cambio di intestatario della bolletta

Per richiedere il cambio di intestazione della bolletta è necessario disporre di alcune informazioni e documenti senza cui non è possibile effettuare le procedure di voltura e subentro. Questi sono:

  • Codice fiscale del nuovo intestatario.
  • Documento d’identità in corso di validità del nuovo intestatario (copia ambo i lati di carta d’identità, passaporto o altro documento valido per riconoscere l’identità della persona).
  • In caso di trasloco in un nuovo immobile, il contratto di locazione o l’atto di acquisto registrato al rogito che attesti la proprietà del nuovo intestatario sull’immobile.
  • Se disponibile, l’ultima lettura del contatore.
  • Il domicilio del precedente proprietario.

Come chiedere il cambio di intestatario della bolletta

Ogni operatore luce e gas ha modalità specifiche per effettuare l’operazione di cambio intestazione. In linea generale, è possibile avviare la procedura:

  • Online, sul sito web del fornitore accedendo all’area privata del sito.
  • Via App mobile, dove il servizio è previsto.
  • Offline, nei negozi del fornitore dislocati sul territorio, rivolgendosi ai consulenti.
  • Telefonicamente, contattando il servizio clienti.

Scopri tutte le migliori offerte online su luce e gas attualmente attive sul mercato con Risparmiami.it.